Recupero sostenibile del patrimonio costruito in ambito sismico

25,00

Riccardo Gulli

spedizione in 24 – 48 ore

Sfoglia l’anteprima

Il volume delinea alcune indicazioni di metodo sul tema del recupero e della riqualificazione del patrimonio costruito e fornisce una esemplificazione dei principali strumenti di natura applicativa che consentono di rappresentare la fattibilità tecnico-costruttiva degli interventi proposti.

INDICE

Introduzione

1. Caratteri identificativi
1.1. Edilizia muraria storica
1.1.1. Principi e regole
Manuali del recupero e Codici di pratica
Pratiche manutentive
Qualità della buona costruzione
Reversibilità, sostenibilità
1.1.2. Caratteri statico-costruttivi
1.1.2.1. Fondazioni
1.1.2.2. Murature
Monoliticità trasversale
Livelli di conoscenza
1.1.2.3. Orizzontamenti intermedi
Solai ad ordito ed impalcato
Strutture voltate
1.1.2.4. Coperture
1.2. Edilizia moderna
1.2.1. Sistemi misti
1.2.2. Costruzione a telai piani in C.A.
1.2.2.1. Involucro
1.2.2.2. Solai
1.2.2.3. Pilastrate
1.2.3. Costruzione prefabbricata
1.2.3.1. L’edilizia scolastica
La sperimentazione degli anni ’60
L’epilogo degli anni settanta

2. Primari fattori di vulnerabilità sismica
2.1. Edilizia muraria storica
2.2. Costruzione a telaio

3. Pratiche di intervento
3.1. Orizzontamenti e coperture
3.1.1. Connessioni
3.1.2. Irrigidimenti
3.1.3. Cerchiaggi
3.1.3.1. Cordoli in cemento armato
3.1.3.2. Cordoli in acciaio
3.1.3.3. Cordoli murari armati
3.1.3.4. Fasciature in FRP
3.1.4. Contenimenti
3.1.4.1. Solai e coperture in legno
3.1.4.2. Archi e volte
Impiego di nastri in materiale composito (FRP)
Interventi sulle volte in folio: impiego combinato della tecnica tabicada con nastri in materiale composito (FRP)
Impiego di tirantature estradossali
3.1.5. Rinforzi
3.1.5.1. Travi in legno
Depressione dell’orditura principale per insufficienza statica
Connessione trave-muro. Ripristino delle testate dell’orditura principale
3.1.5.2. Solai laterocementizi
3.1.5.3. Nodi trave-pilastro in c.a.
3.2. Ossatura muraria
3.2.1. Consolidamenti
3.2.1.1. Murature
Murature in pietra costituite da conci irregolari e di dimensioni medio-piccole con limitata presenza o assenza (muri a gravità) di legante
Murature a sacco con paramenti in pietra o in laterizio ben organizzato con materiale eterogeneo ed incoerente interposto
Murature costituite da due paramenti accoppiati in laterizio di differente fattura e tipologia (privi di conci di legatura)
3.2.1.2. Fondazioni
Sottomurazione
Ampliamento
3.2.2. Risarciture
“Scuci e cuci”
Risarcitura lesioni passanti con rete di fibra di vetro
3.2.3. Risanamenti
Bonifica superficiale
Bonifica dell’umidità ascendente

4. Bibliografia essenziale

SFOGLIA L'ANTEPRIMA

Informazioni aggiuntive

formato

17 x 24 cm

pagine

216

ISBN

978-88-96386-33-0

Carrello Prodotto rimosso. Annulla
  • Il carrello è vuoto.