In offerta!

Adattamento. Resilienza. Metabolismo. Intelligenza

20,00 16,00

a cura di Michele Manigrasso e Luciana Mastrolonardo

spedizione in 24 – 48 ore

Sfoglia l’anteprima

I cambiamenti climatici e il depauperamento delle risorse hanno acceso i riflettori sulla capacità dei sistemi urbani di reagire ai crescenti problemi ambientali, e di rispondere, ai diversi livelli decisionali e progettuali, alle nuove emergenze globali.
Quali sono le A.R.M.I. che abbiamo nel campo di battaglia, planetario ma locale, che è il territorio urbanizzato, e come dobbiamo usarle?
A questi interrogativi provano a dare risposta i due autori, con la necessità di adattamento dei nostri territori ai mutamenti del clima, riducendone la vulnerabilità in favore della resilienza, rinnovando il loro metabolismo urbano, attraverso una intelligenza collettiva, capace di generare risposte progettuali che migliorano la qualità della vita.
Un’intelligenza che parte dall’uomo e usa consapevolmente la conoscenza condivisa e la tecnologia, concertando e condividendo
l’innovazione. È l’intelligenza l’arma più importante, che lavora sul presente con una visione sostenibile orientata al futuro, per restituire la grande bellezza, che è il nostro immenso patrimonio, condiviso, ammirato, troppo spesso visibile solo in filigrana.

INDICE

Prefazione di Bruno Cicolani
Introduzione di Michele Manigrasso e Luciana Mastrolonardo

PARTE PRIMA di Michele Manigrasso
L’ADATTAMENTO AI CAMBIAMENTI CLIMATICI.
Necessità e opportunità per la resilienza delle città e dei territori

Cap 01_ Un problema d’interesse planetario
01.1_ Cambio climatico. Dalle Cause naturali alle cause antropiche
01.2_ Responsabilità e conseguenze delle emissioni climalteranti
01.3_ Il Quinto Rapporto dell’Ipcc
01.4_ Le guerre del clima
01.5_ Un campo di battaglia a scala planetaria. Le città in prima linea

Cap 02_ Mitigazione e Adattamento… obiettivo Resilienza
02.1_ Origine e nomadismo del termine ‘Adattamento’
02.2_ L’adattamento nella politica di protezione del clima
02.3_ L’adattamento autonomo e l’adattamento programmato
02.4_ Trasmigranza del termine ‘Resilienza’
02.5_ Piani di adattamento nazionali e urbani. Un aggiornamento

Cap 03_ Il riciclo della città esistente secondo requisiti di adattamento
03.1_ Eventi climatici estremi e morfologie urbane sostenibili
03.2_ Riusa/Riduci/Ricicla. Risignificare ruderi del presente, aree vuote, tessuti consolidati
03.3_ L’abitare compatto e il riciclo di suoli attivi. Nuova centralità adriatica a Giulianova
03.4_ Rigenerare Siviglia. Un nuovo ciclo di vita per l’expo, fiume e città
03.5_ Flessibilità e comfort microclimatico nel riuso del parcheggio multipiano a S. Salvo (CH)
03.6_ Cambio di clima (culturale)
Bibliografia e Sitografia

PARTE SECONDA di Luciana Mastrolonardo
SCENARI DI LETTURA ATTRAVERSO IL METABOLISMO URBANO.
La città come organismo in evoluzione

Cap 01_ Il metabolismo: dalla biologia alla città
01.1_ Economia, Ambiente, Urbanizzazione, Globalizzazione
01.2_ Derivazioni dal termine Metabolismo
01.3_ L’approdo del Metabolismo allo studio della città
01.4_ Metabolismo e storia di un metodo

Cap 02_ I sistemi sostenibili: un’arma per l’evoluzione urbana
02.1_ Metabolismo come risposta ecosistemica ai problemi del territorio
02.2_ L’ecosistema urbano e la chiusura dei cicli
02.3_ Lo studio dei flussi urbani nel metabolismo
02.4_ Le modalità di governo dei flussi
02.5_ Le strategie di regolazione dei flussi di input e output
02.6_ Obiettivi, metodo, ricerca: come affinare le armi

Cap 03_ Applicazione e ricerca per affinare le armi
03.1_ Il campo di battaglia: il territorio antropizzato
03.2_ Modello metodologico trasmigrato dall’Ecologia industriale: MFA e IS
03.3_ Rigenerazione urbana e chiusura dei cicli: prove di sostenibilità forte
03.4_ Definizione di nuove produttività e filiere per il paesaggio urbano: esercitazioni sul campo
03.5_ Criticità e scenari per la scelta delle armi migliori

Bibliografia e Sitografia

NOTE CONCLUSIVE di Michele Manigrasso e Luciana Mastrolonardo
L’arma dell’Intelligenza per uscire dalla crisi?
Postfazione di Stefano Maria Cianciotta

SFOGLIA L’ANTEPRIMA

Michele MANIGRASSO
Architetto, Ph.D in Architettura e Urbanistica. Svolge attività di ricerca e didattica nel Dipartimento di Architettura di Pescara, prestando specifica attenzione ai temi ambientali orientati al progetto, in particolare nei corsi del prof. Valter Fabietti. Nel 2009 è stato Visiting Research presso la Faculté de l’Amanegement, Université de Montréal. Dal 2008 collabora con Legambiente Nazionale sui temi del consumo di suolo, clima ed energia, ed è membro del comitato scientifico dell’Osservatorio Nazionale sui cambiamenti climatici nelle città e nei territori. Co-fondatore, di Studio [OPS!], ha partecipato a diversi concorsi di progettazione, ottenendo importanti riconoscimenti tra cui il primo premio per la ‘Sistemazione di Piazza Dante’ a Teramo (2009); il premio ‘Eco_Luoghi 2013, Progetti di Rigenerazione Urbana Sostenibile’, per architetti under 35; il terzo premio al concorso ‘Riuso 03’; il secondo premio all’International Design Award 2013’. Ha pubblicato ‘Città e clima. Verso una nuova cultura del progetto’ e ha curato, insieme a Paola Misino, ‘Orditure del Terzo Spazio. Dal consumo di suolo al riciclo delle aree produttive agricole’.

Luciana MASTROLONARDO
Architetto, Ph.D in Cultura Tecnologica e Progettazione Ambientale (Università di Chieti Pescara) nel 2011, sui temi dell’ecologia industriale e lo sviluppo di materiali low-tech, relatore prof. Maria Cristina Forlani. Visiting Research Student nel 2010 presso l’IPETH dell’Unil a Losanna (CH), con il prof. S. Erkman. Vincitrice nel 2011 di un assegno di ricerca post-doc biennale su innovazioni di prodotto e di processo per l’uso del legno locale. Svolge attività di ricerca e partecipa attivamente a convegni nazionali e internazionali, pubblicando i risultati delle sue ricerche. Cultrice della materia presso il Dipartimento di Architettura di Pescara ai corsi di Progettazione ambientale, titolare del modulo “Metabolismo Urbano“, nel corso di Ecologia Urbana (Laurea Magistrale in Urbanistica Sostenibile). Ha partecipato a diversi concorsi di Architettura, risultando vincitrice di alcuni premi: Premio Portus sezione Molise 2006, Biblioteca di Maranello 2009, AAA Giovani Architetti Cercasi 2010. Svolge l’attività di architetto e di consulente per diagnosi energetiche strumentali.

Informazioni aggiuntive

ISBN

978-88-96386-38-5

formato

15 x 21 cm

pagine

220